RSE
A A
Login
nome di accesso
password
login
GSE
ITA english

Climatizzazione

Le Direttive europee 2010/31 e 2012/27 prevedono che le prestazioni energetiche degli edifici del settore civile siano, progressivamente, sempre più efficienti e sempre più CO2 free.

A livello nazionale, il decreto legge n. 63 del 2013, convertito nella legge n. 90 del 2013, che recepisce la Direttiva 2010/31, getta le basi e fissa i nuovi criteri per l’aggiornamento e la programmazione di standard prestazionali degli edifici (involucro, impianti e fonti rinnovabili) al fine di raggiungere gli obiettivi fissati a livello europeo in materia di edifici a consumo quasi zero (NZEB).

Per rispettare queste prescrizioni, in particolare per la climatizzazione e la produzione di ACS, occorre, dunque, prevedere l’impiego di tecnologie che utilizzino fonti rinnovabili; diventa dunque strategico l’utilizzo delle Pompe di Calore e del solare termico.

In questo settore RSE ha focalizzato le sue attività di ricerca in schemi innovativio di impianti di climatizzazione.
In particolare si propongono i seguenti ambiti di ricerca:

Tra le attività volte alla valutazione della fattibilità e le prestazioni di soluzioni tecnologiche in grado di soddisfare i requisiti di legge, è stato realizzato un progetto sperimentale articolato in due attività:

  • Sistema Integrato di Climatizzazione Efficiente Rinnovabile (SINCLER)   con pannelli solari ibridi e una pompa di calore
  • Sistema Solar Cooling con l’impiego di collettori termici a concentrazione e un assorbitore a doppio effetto

Il sito eeristultati presenta i risultati di questa sperimentazione

Notizie
20/05/2019

Le pompe di calore possono dare un concreto contributo agli obiettivi 2030

Martedì 14 maggio si è parlato di questa tecnologia chiave per conseguire gli obiettivi di decarbonizzazione. Secondo RSE, l’utilizzo della PdC risulterà strategico per promuovere il processo di riduzione dei consumi nel settore civile. Entro i prossimi 10 anni si prevede una diffusione di quasi 4 milioni di nuovi apparecchi, di cui 2/3 destinati al residenziale.  dettaglio