RSE
A A
Login
nome di accesso
password
login
GSE
ITA english

Geotermia

Sotto il nome di energia geotermica rientra ogni forma di energia che sfrutta il calore presente sotto la crosta terrestre. Essa può essere estratta sia direttamente con l'utilizzo di efflussi naturali sia con l'ausilio di fluidi vettori come acqua e vapore appositamente iniettati.

Nel settore della geotermia RSE ha realizzato una ricerca approfondita mirata alla verifica dello stato-dell'arte sulla distribuzione della risorsa in Italia con riferimento dapprima  all'alta entalpia e alle centrali operanti e gestite dal principale produttore di elettricità italiano rappresentato dall'ENEL; che si trovano principalmente in Toscana e nell'alto Lazio. In quest'ambito è stata eseguita una classificazione delle risorse geotermiche nazionali evidenziando i sistemi idrotermali anche profondi, quelli geopressurizzati e l'hot dry rock suddividendole in funzione della temperatura/entalpia, del loro inquadramento geologico con alcuni cenni sulle risorse disponibili ad elevata profondità e nell'ordine dei 5000-6000 metri.

La ricerca si è poi focalizzata sulla problematica del teleriscaldamento a bassa e media entalpia e ai sistemi di scambio geotermico con l'utilizzo di pompe di calore.

La ricerca ha  dato luogo alla realizzazione di una roadmap che evidenza le linee di ricerca e di sperimentazione necessarie per uno sviluppo più incisivo e mirato della risorsa nel contesto energetico italiano affrontando anche le problematiche legate ad un suo uso intensivo in aree ristrette, ad esempio a livello di quartiere.
Un altro aspetto affrontato da RSE è l'analisi della normativa che regola il settore delle installazioni geotermiche in Italia che è molto frammentaria, disomogenea e spesso incoerente. Mancano, infatti, un indirizzo e linee guida coerenti a livello nazionale, essendo la legislazione vigente molto variabile secondo l'ente di riferimento (stato, regione, provincia e comune).
Altre attività riguardano le misure per l'incremento di efficienza energetica negli usi finali, utilizzando le pompe di calore  a media e bassa entalpia. La prestazione energetica di una pompa di calore dipende, infatti, significativamente dalla temperatura della sorgente termica disponibile. Il sottosuolo presenta in genere temperature stabili nel corso dell'anno e ottimali per quanto riguarda il funzionamento delle macchine in oggetto, purché il dimensionamento dell'impianto sia effettuato in modo corretto.

EVENTI

Offshore Mediterranean Conference: ottimi riscontri per le nostre ricerche

Nell’ambito degli accordi di collaborazione con la Direzione Generale per la Sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche del MISE, RSE ha partecipato con grande successo all’evento OMC 2017 di Ravenna, presentando nel complesso tre memorie.  dettaglio